Zaven Karapetyan, biografia


  • 1957: Zaven Karapetyan nasce nel paese di Sarchapet, nel nord dell’Armenia. Si appassiona al disegno all'età di sette anni dimostrando una naturale predisposizione.
  • 1972: si trasferisce nella città di Mosca per studiare presso l'Università di Belle Arti presso la quale consegue la laurea nel 1976.
  • 1981-1987: si perfeziona presso l'Accademia di Belle Arti di Mosca.
  • 1982: espone le sue opere in una mostra personale presso il Dipartimento di Belle Arti.
  • 1990-1995: lavora nella sfera delle Arti applicate.
  • 1994: espone le sue opere in mostre personali nei paesi di Borgotaro e Langerano in Italia.
  • 1996: espone le sue opere in una mostra personale presso la Central House of Artists di Mosca. Sempre nello stesso anno viene accolto come membro dell'International Fund of Arts.

  • 1997: espone le sue opere in una mostra personale presso le sale del Parlamento della città di Mosca.

  • 1998: espone le sue opere in una mostra personale presso la Galleria Peresvetov di Mosca. Sempre nello stesso anno espone presso le sale della banca BNL di Brescia.
  • 1999: viene chiamato in Italia con una proposta lavorativa nel campo dell'arte ed espone le sue opere in una mostra personale presso le sale della BNL di Brescia.
  • 2000: espone le sue opere in una mostra personale presso la Piccola Galleria UCAI a Brescia.
  • 2001: espone le sue opere in una mostra collettiva presso la Piccola Galleria UCAI a Brescia.
  • 2005: espone le sue opere presso la galleria Una goccia più una goccia a Brescia.
  • 2007: espone le sue opere in una mostra collettiva presso Palazzo Ruspoli a Roma.

  • 2009: espone le sue opere in una mostra personale presso Palazzo Benamati e presso il Museo delle Carte di Toscolano Maderno.
  • 2010: espone le sue opere nella mostra personale “ Tracce nel Logos” presso il Museo Diocesano di Brescia e nello stesso anno espone in una mostra personale presso l'Oratorio della Chiesa di San Filippo Neri a Brescia (Villaggio Sereno).
  • 2011: espone le sue opere in una mostra collettiva presso la sede Stradivarius a Venezia. Sempre nello stesso anno espone in una mostra personale presso la galleria Artù di Vicenza e presso Palazzo Bertazzoli di Bagnolo Mella.
  • 2013: espone le sue opere presso “Il Saloncino” delle cantine di Castelveder a Monticelli Brusati.
  • 2014: espone le sue opere in una mostra personale presso la galleria AAC a Brescia.
  • 2015: espone le sue opere in una mostra personale presso la galleria Statuto 13 a Milano (Brera).
  • 2016: viene inserito nel Catalogo dell’Arte Moderna n.52, editoriale Giorgio Mondadori.

Le opere di Zaven Karapetyan sono state acquisite dal museo delle Belle Arti di Sevastopoli e sono presenti in importanti collezioni private in Germania, Francia e Italia. Alcune opere si possono ammirare presso la chiesa di S. Filippo Neri a Brescia (Villaggio Sereno), l’abbazia di Rodengo Saiano, il Museo Diocesano di Brescia, la chiesa di S. Giovanni a Brescia e la chiesa di S. Giulio Prete a Brescia (Villaggio Sereno).